»» CARUSO

Una delle liriche più poetiche della nostra canzone d’autore. Il video offre un’interpretazione memorabile in cui il cantautore, Lucio Dalla, si esibisce insieme al Maestro Luciano Pavarotti. Una breve nota sul testo: alcune parti (singole parole o interi versi) sono in dialetto napoletano. Per cui Surriento=Sorrento; Te voglio bene assaie=Ti voglio bene tanto;
dint’e vene=nelle vene. L’uso del dialetto, in questo caso, enfatizza l’accorata emozione che vibra per tutto il brano.

Caruso

Qui dove il mare luccica
e tira forte il vento
su una vecchia terrazza davanti
al golfo di Surriento
un uomo abbraccia una ragazza
dopo che aveva pianto
poi si schiarisce la voce
e ricomincia il canto.
Te voglio bene assaie
ma tanto tanto bene sai
è una catena ormai
che scioglie il sangue
dint’e vene sai
Vide le luci in mezzo al mare
pensò alle notti là  in America
ma erano solo le lampare
e la bianca scia di un’elica
sentì il dolore nella musica
si alzò dal pianoforte
ma quando vide la luna
uscire da una nuvola
gli sembrò dolce anche la morte
guardò negli occhi la ragazza
quegli occhi verdi come il mare
poi all’improvviso uscì una lacrima
e lui credette di affogare.
Te voglio bene assaie
ma tanto tanto bene sai
è una catena ormai
che scioglie il sangue
dint’e vene sai.
Potenza della lirica
dove ogni dramma è un falso
che con un pò di trucco
e con la mimica
puoi diventare un altro
ma due occhi che ti guardano
così vicini e veri
ti fan scordare le parole
confondono i pensieri
così diventa tutto piccolo
anche le notti là  in America
ti volti e vedi la tua vita
come la scia di un’elica
ma si è la vita che finisce
ma lui non ci pensò poi tanto
anzi si sentiva già  felice
e ricominciò il suo canto
Te voglio bene assaie
ma tanto tanto bene sai
è una catena ormai
che scioglie il sangue
dint’e vene sai.
dint’e vene sai.

Caruso
(la traduzione è letterale)

Here where the sea glimmes
and the wind blowes hard
on a old terrace in front of
the gulf of Sorriento
a man embraces a girl
after he has cried
then he clears his voice
and start again his song
I love you so much
But so, so much, you know
It’s a chain now
That melts the blood
Into the veins, you know.
He saw the lights in the middle of the sea
And thought to the nights there in America
But they were just the fishing lights
And the white wake of a screw
He felt the pain of the music
He got up from the piano
But when he saw the moon
Coming from a cloud
It seemed sweet even the death to him
He looked that girl into the eyes
Those eyes green as the sea
Then suddenly a tear came out
And he believed to suffocate
I love you so much
But so, so much, you know
It’s a chain now
That melts the blood
Into the veins, you know.
Power of the lyric
Where each drama is a fake
That with just a little makeup
And the mime
You can get another one
But two eyes looking at you
So next and true
Make you forget the words
So everything  gets small
Even the nights there in America
You turn and see your life
like a wake of a screw
it is the life that finishes
but he didn’t think so much about it
rather he felt already happy
and started again with his song
I love you so much
But so, so much, you know
It’s a chain now
That melts the blood
Into the veins, you know
Into the veins, you know.

File per Karaoke:  Caruso (.kar)

Per utilizzare il file è necessario un lettore di file .kar come  Vanbasco

Video

Do you want to learn Italian in Italy? Click here

Related posts:

Leave a Reply