»» I TEMPI VERBALI DEL PASSATO

UNITÀ DIDATTICA SUI TEMPI DEL PASSATO


1.1 Rispondi alle domande.

– Conosci l’oroscopo? Sapresti dire in che cosa consiste?
– Credi nell’astrologia? Di che segno sei?
– Sei interessato all’oroscopo? Ti capita mai di leggerlo sul giornale o su internet?
– Credi che l’oroscopo sia veritiero o credi invece che si basi su false suggestioni?

2.1 Adesso leggi il seguente testo.

L’astrologia è un complesso di credenze e tradizioni che ritiene che le posizioni e i movimenti dei corpi celesti rispetto alla Terra influiscano sugli eventi umani collettivi e individuali. Chi pratica l’astrologia è chiamato astrologo e la sua divinazione è chiamata oroscopo. Dall’antichità fino al XVII secolo, col termine astrologia si indicavano gli studi rientranti nell’ambito dell’astronomia; ma durante la rivoluzione copernicana le due discipline inziarono a distinguersi e l’astrologia è oggi considerata una pratica dell’occulto. Comunque sia, secondo l’astrologia i pianeti e gli aspetti hanno significati molteplici e il loro ruolo ai fini di un oroscopo è suscettibile dell’interpretazione soggettiva dell’astrologo. In antichità, la comunità scientifica e i filosofi della scienza consideravano l’astrologia una pseudoscienza legata ad antiche superstizioni e secondo alcuni studiosi essa si configurava come una scienza patologica. Tutte le più importanti civiltà antiche dedicarono da sempre grande attenzione all’osservazione dei fenomeni celesti svilupparono una propria astrologia: ricordiamo l’astrologia babilonese, quella indiana, quella cinese e l’astrologia del popolo Maya. Anche presso i popoli primitivi esistette una forma di astrologia, certamente meno avanzata rispetto a quella maturata presso le grandi civiltà a causa delle ridotte capacità matematiche, essenziali a definire il movimento degli astri. Purtroppo, l’assenza di fonti scritte non permise mai una conoscenza dettagliata delle tecniche astrologiche praticate dai “popoli della natura”; tuttavia si può dedurre che i principali punti di riferimento astrale furono il Sole, la Luna, Venere e la stella Sirio, oltre ad alcune costellazioni. L’astrologia, in quanto supposto strumento di previsione del futuro, ebbe presso tutti i popoli del mondo forti legami con altre pratiche divinatorie, in particolare con la chiromanzia, la metoposcopia e la geomanzia. Al tempo stesso fu (ed è tuttora) un essenziale punto di riferimento nelle pratiche magiche.

2.2 Adesso rispondi alle seguenti domande.

1 – I “pianeti celesti” sono:
a) oggetti che si trovano nello spazio e che non fanno parte della nostra galassia
b) elementi fluttuanti che sono estranei al nostro sistema solare
c) qualsiasi corpo o oggetto astronomico non appartenente al nostro pianeta

2 – L’oroscopo è:
a) una scienza esatta
b) un’interpretazione soggettiva
c) una dottrina teoricamente provata

3 – L’astronomia e l’astrologia:
a) sono sinonimi
b) sono contrari
c) sono due cose differenti

4 – Grazie alla rivoluzione copernicana si comprende che:
a) è il Sole a girare intorno alla Terra
b) è la Terra a ruotare intorno al Sole
c) il Sole ruota attorno sia alla Luna che alla Terra

5 – Una “pseudoscienza” è:
a) un metodo scientificamente provato
b) una teoria che afferma di essere scientifica, vuole apparire
come scientifica, ma che non ha alcuna aderenza col mondo scientifico
c) una filosofia di vita

6 – Con “popolo della natura” si intende:
a) una tribù (molto spesso antica) che vive a stretto contatto con la natura
b) una scelta esistenziale della società moderna
c) qualsiasi persona amante della natura

7 – La chiromanzia è:
a) arte di descrivere la personalità e prevedere il destino di un individuo
attraverso lo studio dei movimenti facciali
b) arte di descrivere la personalità e prevedere il destino di un individuo
attraverso lo studio della pianta del suo piede
c) arte di descrivere la personalità e prevedere il destino di un individuo
attraverso lo studio del palmo della sua mano

8 – La metocoscopia è:
a) lo studio del carattere di una persona e di quello che le aspetta nel
futuro attraverso l’interpretazione dei brufoli del viso
b) lo studio del carattere di una persona e di quello che le aspetta nel
futuro attraverso l’interpretazione delle rughe della fronte
c) lo studio del carattere di una persona e di quello che le aspetta nel
futuro attraverso l’interpretazione della forma delle sopracciglia

9 – La geomanzia è:
a) un particolare sistema divinatorio
b) un particolare sistema matematico
c) un particolare sistema scientifico

10 – Il testo che hai appena letto ti sembra:
a) a favore dell’astrologia
b) contro l’astrologia
c) indifferente; si limita ad argomentare

3.1 Sottolinea nelle seguenti frasi tutti verbi al passato.

1 – Sin dall’antichità col termine astrologia si indicavano gli studi rientranti nell’ambito dell’astronomia; ma durante la rivoluzione copernicana le due discipline iniziarono a distinguersi.
2 – I pianeti ebbero sempre un ruolo fondamentale nello studio dell’astrologia.
3 – La comunità scientifica e i filosofi della scienza consideravano l’astrologia una pseudoscienza legata ad antiche superstizioni e secondo alcuni studiosi essa si configurava come una scienza patologica.
4 – Tutte le più importanti civiltà antiche dedicarono grande attenzione all’osservazione dei fenomeni celesti ed svilupparono una propria astrologia.
5 – Nel passato, l’assenza di fonti scritte non permise una conoscenza dettagliata delle tecniche astrologiche.
6 – L’astrologia, in quanto supposto strumento di previsione del futuro, ebbe presso tutti i popoli del mondo forti legami con altre pratiche divinatorie.

4.1 Leggi la seguente storia ed inserisci i verbi del passato mancanti, aiutandoti con quelli che ti vengono forniti qui di seguito:

batteva (x2) – smisi – ero – lasciava – avevamo – poté – credevo – presi – diventarono – riuscivo (x2) – correvo – spinse – convinceva – fu (x3) – era (x6) – iniziai – doveva – decisi – aveva – fece – vidi

“Quel mattino, alla stazione di Londra _____ il suo viso. Per me _____ come una visione, una sorta di colpo al cuore che _____ riaffiorare in me tutti quei sentimenti che ormai _____ essersi sopiti. Charlotte _____ seduta sulla panchina davanti al treno che _____ portarla in centro per recarsi a lavoro, come _____ sempre fatto da due anni a questa parte. Eppure c’ _____ in lei qualcosa che non _____ la mia anima ad abbandonarla per sempre. Lo so, _____ interrotto la nostra storia troppo bruscamente per rimanere dei semplici amici, ma il mio cuore mi _____ a gettarmi davanti a lei e a rivelarle tutto il mio amore; ebbene sì, tutto il mio amore, perché da quando Charlotte _____ via io non _____ a far altro che pensare a lei, ai pomeriggi passati insieme, alle lunghe passeggiate e alle lunghissime chiacchierate che facevano sembrare un pomeriggio un “momento di straordinaria follia”. _____ così che mi _____ ad andare davanti a lei. _____ coraggio e, con tutto l’amore che avevo in petto, _____ a fare dei piccoli passi. _____ confuso, ma felice allo stesso tempo. I miei passi _____ sempre più veloci fino a diventare un’accennata corsa e più _____, più il mio cuore _____ e più _____, più non _____ a farlo smettere. Ma il mio povero cuore non _____ niente contro la tirannia del tempo; la folla _____ diventata ormai un’unica muraglia che non _____ avanzare le mie gambe e il treno, quel maledettissimo treno, _____ ormai partito da tempo. _____ in quel preciso momento che _____ di credere nell’amore, perché l’amore per me _____ solo ed esclusivamente lei, la meravigliosa Charlotte.”
5.1 Leggi le frasi che ti vengono offerte e poi modificale secondo i diversi tempi verbali offerti per inserirle nella tabella; per aiutarti, le prime due frasi sono già state inserite:

– Faccio molto sport
– Vado tutti i giorni al cinema
– Vediamo ogni mese due o tre film
– Sei troppo scettico al riguardo
– Prendo uno spavento così grande che mi diventano i capelli bianchi
– Ti reputo una persona sincera
– In Spagna conosco mio marito
– Appena sa la notizia la racconta a tutto
– Alle 12 di mattina pranzo di già
– Si comporta sempre nella maniera opposta alla mia
– Esco di casa e vado a giocare con i miei amici
-Sono già arrivati tutti alla tua festa di compleanno

INDICATIVO IMPERFETTO (es. Da piccolo/a…):

– Facevo molto sport

– Andavo tutti i giorni al cinema

INDICATIVO PASSATO PROSSIMO (es. Fino all’anno scorso…):

– Ho fatto molto sport

– Sono andato/a tutti i giorni al cinema

INDICATIVO PASSATO REMOTO (es. Dieci anni fa…):

– Feci molto sport

– Andai tutti i giorni al cinema

5.2 Completa le seguenti frasi con i tempi verbali che ti sembrano più opportuni.

1 – Nell’antichità, l’oroscopo (essere) __________ considerato un complesso di falsità.
2 – All’epoca di Copernico, le credenze astrali (ritenere) __________ che le posizioni e i movimenti dei corpi celesti rispetto alla Terra (influire) __________ sugli eventi umani collettivi e individuali.
3 – Fin dai tempi più remoti, le credenze occulte astrologiche (indicare) __________ degli studi senza alcuna conferma scientificamente provata.
4 – L’astrologia (presentarsi) __________ nel passato come uno spartiacque: (essere) __________ sia vista di cattivo occhio da molte persone sia (amare) __________ da molte altre.
5 – (Essere) __________ grazie alla rivoluzione copernicana che la visione dell’universo cambiò da geocentrica ad eliocentrica.
6 – Fin dalla sua nascita, l’oroscopo (interpretare) __________ la posizione degli astri ed (chiamare) __________ in causa i dodici segni dello zodiaco.
7 – In epoche non più recenti, molti studiosi (considerare) __________ l’astrologia come una scienza molto attendibile.
8 – Fin dagli albori, non (esistere) __________ mai __________ abbastanza elementi per valutare a fondo i fenomeni astrologici.

6.1 Adesso utilizza le seguenti citazioni per esprimere la tua personale opinione in proposito, usando un tempo passato dell’italiano: per esempio “Piero Angela pensava che l’astrologia fosse…mentre secondo Breton è sempre stata…”

– Se gli oroscopi dei giornali fossero veri ci sarebbero soltanto 12 categorie di persone sulla Terra… (Piero Angela)
– L’astrologia, secondo me, è una grande signora, molto bella e venuta così da lontano che non posso fare a meno di sottomettermi al suo fascino. (André Breton)

(A cura di: Carlotta Solli)

Have you lived in Italy for few years?
Do you want to learn Italian quickly? Click here

Related posts:

Leave a Reply